Mitoraj a Noto, di pietra e bronzo

Parlami
Luglio 18, 2021
Fotografie Festa San Paolo a Palazzolo Acreide 2019
Settembre 3, 2021

Mitoraj tramonto sulle scale della Cattedrale di NotoAll’ora del tramonto Noto (Sr) si fa miele.
Le pietre barocche saturano l’aria di un’avvolgente fuggevolezza.
La scalinata della Cattedrale di San Nicolò offre un palcoscenico unico alle opere di Igor Mitoraj.
Di proposito ho scelto l’ora di un tramonto d’estate per visitare l’installazione. Mi immaginavo che le statue bronzee e la luce dorata mi avrebbero estasiata, ma così tanto non me lo aspettavo.
Le figure mitologiche di Icaro, Dedalo sono rappresentate con possanza classica e pervase da turbamento contemporaneo.
Inseguire i sogni arditi di Icaro o la scaltra concretezza di Dedalo?

La risposta si compone e scioglie come la mutevolezza della luce densa che si impiglia tra i decori barocchi della Cattedrale e Palazzo Ducezio per avvolgere compassionevole la rigidità delle statue.

Una compatta integrità tra le scultore di Mitoraj e Noto  come se qui vi avessero abitato da tempo immemore.

 

Le sei monumentali statue di Igor Mitoraj rimarranno ospiti di Noto fino alla fine di Ottobre 2021

Maria Luisa Bruschetini
Maria Luisa Bruschetini
Mi chiamo Maria Luisa Bruschetini Sono una travel blogger scrivo di turismo e viaggio. La passione per le parole ha radici lontane e variegate. Da adolescente mi sono occupata di cronaca calcistica locale. Poi recensioni musicali, ancora testi per blog dalle erbe aromatiche, alla ferramenta, passando per il caffè, ricette di cucina regionale e anche un manuale di bioedilizia. Dalla mia formazione classica ho preso la mappa dell’Umanità, dai miei studi economici la consapevolezza che in fondo il Mondo gira sulle consuete direttrici, dalla mia terra natia, la Toscana, la forza del simbolo e l’armonia rinascimentale, dal web la fluidità.

2 Comments

  1. annalisa vannini ha detto:

    ottimo articolo mitica Maria Luisa! non vedo l’ora di visitare Noto .. grazie grazie davvero per la passione che riesci a trasmettere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *